Aumenta la dimensione del testo Diminuisce la dimensione del testo
Banner


Carta di Qualità

"CARTA DI QUALITA’ DELL’ OFFERTA FORMATIVA”

 

Livello strategico

Politica della qualità

 

 

L’Istituto Poliziano si pone come obiettivo quello di raccordare le finalità formative con i bisogni e le realtà del territorio in cui opera, per cui in quest’ottica promuove attività di formazione professionale gestire con finanziamento pubblico o in modo privato.

L’Istituto Poliziano si impegna con opportune strategie:

·        All’ottenimento del risultato di qualità attraverso il coinvolgimento delle risorse umane, ognuno secondo il proprio ruolo ma tutti con la precisa volontà di agire nell’ottica del miglioramento continuo;

·        A porre la massima attenzione nello sviluppo dei processi;

·        A valutare i risultati in funzione del miglioramento continuo.

L’Istituto Poliziano, uniformandosi agli standard contenuti nelle norme per i sistemi di qualità UNI EN ISO 9001:2008    garantisce il controllo qualitativo di ogni parte dell’attività formativa dalla progettazione alla erogazione del servizio nonché dei processi di miglioramento. In tal senso ha definito la propria politica della qualità, che può essere sintetizzata in:

 

·        Aumentare l’efficienza dell’organizzazione.

·        Estendere la capacità di rispondere alle esigenze professionali di chi sta nel mercato del lavoro e di quanti devono entrarvi.

·        Offrire un livello di servizi sempre più aderenti alle specifiche richieste dei clienti (lavoratori, giovani, disoccupati).

·        Ricercare continuamente innovazioni metodologiche e coinvolgere gli operatori nel cambiamento.

·        Migliorare la comunicazione tra gli operatori all’interno dell’Ente e l’ambiente esterno.

·        Implementare un Sistema di gestione per la Qualità conforme alle norme ISO 9001:2008 al fine di ridurre costantemente le non conformità nell’erogazione del servizio e i reclami dell’utenza.

·        Mantenere i requisiti di risultato previsti dalle procedure di accreditamento della Regione Lazio.

 

 

Livello organizzativo

Informazioni generali sui servizi formativi offerti

 

L’attività formativa svolta dall’Istituto Poliziano è così articolata:

·        analisi dei fabbisogni formativi;

·        informazione e accoglienza per l’orientamento;

·        ideazione e progettazione formativa ad hoc;

·        gestione logistica, didattica ed economica dei percorsi formativi;

·        erogazione;

·        certificazioni e/o attestazioni;

·        monitoraggio e valutazione dei risultati conseguiti.

 

Le attività formative riguardano:

Formazione superiore che comprende la formazione post-obbligatoria, l’Istruzione e Formazione Tecnica Superiore, l’alta formazione relativa agli interventi all’interno e/o successivi ai cicli universitari e la formazione esterna all’impresa, per gli apprendisti di cui all’art.5 del Dlgs. 167/2011.

Formazione continua che comprende la formazione destinata a soggetti occupati, in Cassa Integrazione Guadagni e Mobilità, a disoccupati e ad adulti per i quali la formazione è propedeutica all’occupazione, nonché la formazione esterna all’impresa per gli apprendisti di cui agli artt. 3 e 4 del Dlgs. 167/2011.

Obbligo formativo obbligo formativo/obbligo di istruzione e percorsi di istruzione e formazione professionale: comprende i servizi di formazione volti all’assolvimento del diritto/dovere all’istruzione e formazione o fino al conseguimento di una qualifica professionale ed i percorsi di formazione esterna all’impresa per l’apprendistato svolto tra i 16 e i 18 anni di età.

Formazione privata

ELENCO CORSI L’Istituto "A. Poliziano” vuole offrire al territorio scolastico in cui è ubicato un servizio di qualità, certo del fatto che la scuola, oggi come oggi deve porsi in un’ottica di qualità e di cura della propria utenza.

I corsi scolastici proposti dal nostro Istituto si vogliono porre in un’ottica che, pur seguendo l’iter di studio tradizionale, si apre ad una sperimentazione modulare ed interdisciplinare che vuole percorrere strade moderne e sempre più attuali nell’ottica di una scuola moderna.

 

 

 

Le risorse professionali dell’ Istituto Poliziano

L’Istituto Poliziano si avvale per lo svolgimento dei propri corsi, oltre che del personale di staff e dei collaboratori, di professionisti dei settori di riferimento, docenti universitari e di scuola media superiore che collaborano occasionalmente o stabilmente con la struttura. Le prestazioni di tutti i docenti saranno poi monitorate sia in itinere che alla fine di ogni percorso formativo, attraverso i questionari di gradimento. L’Istituto Poliziano si avvale, per tutto gli altri processi (progettazione, organizzazione e gestione, coordinamento, direzione e attività di segreteria) di personale interno e/o esterno in relazione a specifiche esigenze valutate e scelte in base alle necessità. Allo scopo di migliorare la gestione dei processi, l’Istituto Poliziano dà ampio spazio all’attività di formazione di tutto il personale, con l’aggiornamento delle competenze professionali attraverso la partecipazione per almeno 12 ore all’anno ad attività formative (interne o esterne all’organizzazione) attinenti alla funzione ricoperta (Piano annuale di sviluppo professionale).

 

 

 

 

Obbligo formativo - i diritti connessi al passaggio fra sistemi

E’ nostro interesse lavorare nella direzione indicata dalle note tecniche per l’attuazione dell’obbligo formativo e della pubblica istruzione in concerto con il Ministero del Lavoro. Garantire il successo formativo ad un target di utenza complessiva di 15-17enni ha costituito l’obiettivo primario da perseguire, secondo l’innovazione normativa contenuta nella legge n° 144/99 completata dall’Accordo Stato-Regioni del 02/03/2000 e dal DPR n° 257/2000, che ha stabilito, una volta terminato il ciclo dell’obbligo scolastico, le tre opzioni di percorso per l’assolvimento dell’obbligo formativo (prosecuzione nella scuola secondaria superiore, conseguimento di una qualifica con la Formazione Professionale Regionale, contratto di apprendistato) nonché le modalità di integrazione dei tre canali identificati.

 

Orientamento

L’orientamento è uno strumento importante nella lotta alla dispersione e all’insuccesso formativo degli alunni. Incentrato sulla persona e sui propri bisogni, al fine di prevenire e contrastare il disagio giovanile.

Grazie a tale strumento capace di aiutare le persone a sviluppare la propria identità, a prendere decisioni personali e lavorative, si favorisce l’incontro futuro tra la domanda e l’offerta lavorativa.

L’orientamento formativo è in grado di gestire la transizione tra scuola, la formazione e il lavoro, al fine di sostenere le scelte, lungo il corso della vita e promuovere l’occupabilità, l’inclusione sociale e la crescita di ogni persona nel futuro.

Inoltre, favorisce l’inclusione sociale, il dialogo interculturale e l’occupabilità grazie all’articolazione di percorsi scolastici con esperienze di lavoro reali, che avvicinano i giovani al mondo del lavoro.

Attraverso i portali on line l’orientamento formativo consente agli studenti, alle famiglie, agli insegnanti e alle persone in genere di conoscere ed accedere alle risorse digitali per facilitare le scelte future in base a specifici bisogni.

 

Obbligo formativo – attività di orientamento

La nostra struttura al fine di favorire il buon esito del processo formativo propone di costruire una formazione personalizzata per ogni ragazzo: più che un corso, un percorso personalizzato. Sono previste attività di accoglienza dei ragazzi e svolgimento del colloquio di orientamento, dove si costruirà il bilancio di competenza. Si definirà, con il consenso partecipato dei ragazzi, il monitoraggio del percorso formativo intrapreso al fine di valutare e regolare gli interventi promossi.

 

Obbligo formativo – relazioni con le famiglie degli allievi

Si prevedono almeno due incontri annui con le famiglie degli allievi per presentare la rete d’intervento nel territorio, illustrando le diverse possibilità di scelta esistenti e la struttura di servizi per l’impiego. E’ necessario consolidare strategie complessive di sistema che coinvolgono tutti gli attori dei vari livelli istituzionali (la scuola, la formazione,professionale, l’apprendistato e le parti sociali, le aziende, i servizi pubblici per l’impiego, i servizi sociali ed il terzo settore) e che obbligheranno chi opera a ragionare non più solamente in termini di sviluppo dei singoli funzionali (educativi, formativi, occupazionali) , ma in una logica funzionale integrata in cui tanti e diversi sistemi contribuiscono, ognuno con le sue specifiche, a realizzare l’obiettivo centrale relativo all’informazione, all’orientamento, al counselling per l’assistenza alla transizione nelle sue più diverse accezioni.

 

Obbligo formativo – realizzazione di un periodo di stage proporzionale della durata dell’intervento formativo

Sono previsti stage presso aziende utilizzando la nostra banca dati, i Centri per l’Impiego ed utilizzando la struttura degli enti bilaterali che hanno stipulato accordi con le aziende per fare tirocini guidati.

 

Obbligo formativo – realizzazione di azioni che garantiscono nella progettazione e nella gestione delle attività didattiche il coinvolgimento dei docenti delle istituzioni scolastiche

Il personale docente è coinvolto nell’attuazione delle attività didattiche sia attraverso quanto previsto dagli attuali ordinamenti e programmi scolastici, sia per quanto attiene il PTOF 2016/2019.

 

Le risorse logistico-strumentali

Le risorse logistico-strumentali, sempre confacenti ai dettami normativi concernenti la tutela della salute, dell’igiene e della sicurezza degli individui, utilizzati dall’Istituto Poliziano per erogare il servizio formativo ai propri utenti:

·        spazi destinati alle funzioni di governo (direzione, amministrazione, segreteria, presidio dell’erogazione dei servizi e accoglienza dell’utenza), ai percorsi e ai servizi igienici.

·        Spazi per la didattica, con le seguenti specificazioni:

un’aula didattica, per 14 allievi;

un’aula informatica, per 14 allievi, dotata di un’attrezzatura minima in ragione di un PC ogni allievo.

 

 

 

Livello operativo

Nell’ottica del miglioramento continuo dei servizi formativi, l’Istituto Poliziano intende pianificare, attuare e controllare le attività dell’organizzazione in linea con quanto stabilito nella Politica della Qualità. La misurazione della customer satisfaction è indispensabile al fine di evitare di basarsi solo su analisi empiriche e di creare aspettative nel cliente che possono venire disattese. La gestione dei reclami/insoddisfazioni/non conformità espressi dai clienti, è l’occasione per trarre degli spunti utili al miglioramento del servizio offerto. Il monitoraggio costante del servizio formativo offerto, è fondamentale per ottenere il miglioramento continuo delle proprie prestazioni e, di conseguenza, per aumentare la competitività aziendale. Nella tabella sottostante viene evidenziato il modello di rilevazione e verifica degli aspetti ritenuti strategici per il miglioramento continuo della qualità dei servizi formativi offerti; ovvero intendiamo per:

·        Fattori di qualità – elementi fondamentali da presidiare in relazione alla gestione della qualità;

·        Indicatori di qualità – criteri di misurazione quantitativa e/o valutazione qualitativa per programmare e controllare il presidio dei fattori di qualità individuati.

·        Standard di qualità – corrispondono all’obiettivo di qualità che la Società si impegna ad assumere in corrispondenza di ciascun fattore, in funzione del relativo indicatore.

·        Strumenti di verifica – modalità attraverso cui periodicamente o in continuo viene controllato il rispetto degli standard fissati, a garanzia e tutela del sistema cliente.

 

 

 

 

 

 

 

MACROATTIVITA’

FATTORI DI QUALITA’

INDICATORI

STANDARD DI QUALITA’

STRUMENTI DI VERIFICA

 

Attenzione al contesto di riferimento

Numero dei soggetti con cui si ha un protocollo d’intesa

Parere positivo di almeno la metà dei soggetti dell’indicatore

Verbali di incontro con i soggetti riportati nell’indicatore

Progettazione, ricerca e sviluppo

Conformità della progettazione alla Carta della qualità

Numero di non conformità rilevate

Numero di non conformità annuo minore del 10%

Relazione del Responsabile del Processo di Progettazione

 

Successo della progettazione

Numero di progetti realizzati

Incremento dei progetti per attività formative finanziati

Ammissione a finanziamento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

MACROATTIVITA’

FATTORI DI QUALITA’

INDICATORI

STANDARD DI QUALITA’

STRUMENTI DI VERIFICA

 

Completezza dell’attività di informazione nella fase di selezione

Diffusione dei corsi attivati con media e web

Firma del bando da parte della Direzione e visione del bando della CdQ da parte dell’utenza prima dell’iscrizione

Bandi e moduli di iscrizione sottoscritti dai candidati

 

Tempestività di risposta alle richieste di beneficiari

Numero di giorni intercorrenti tra la data di ricevimento della richiesta e la data di formulazione della risposta

5 giorni definiti come tempo target di risposte

Rilevazione a campione dei tempi di risposta

Gestione dell’attività formativa

Flessibilità organizzativa/gestionale

Numero di giorni tra la segnalazione di non conformità e l’attuazione di azioni correttive

5 giorni definiti come tempo target di intervento

Rilevazione dei tempi di intervento per ogni azione correttiva

 

Completezza delle attività preliminari all’avvio delle attività formative

Numero di non conformità rilevate dal Responsabile del Processo di Direzione nelle fasi preliminari

Numero di non conformità annue rilevate per le fasi preliminari non superiore al numero di attività formative erogate per ogni anno formativo

Relazione con modulistica di controllo per ogni corso

 

Completezza delle attività gestionali e didattiche in itinere

Numero di non conformità rilevate nelle fasi in itinere

Numero di non conformità annue rilevate per le fasi in itinere non superiore al numero di attività formative erogate per ogni anno formativo

Relazione con modulistica di controllo per ogni corso, e aggiornamento dei Dossier dei Responsabili di Processo

 

 

 

 

MACROATTIVITA’

FATTORI DI QUALITA’

INDICATORI

STANDARD DI QUALITA’

STRUMENTI DI VERIFICA

 

Completezza delle attività gestionali al termine del percorso formativo

Numero di non conformità rilevato nelle fasi conclusive dell’attività formativa

Numero di non conformità annue rilevate nelle fasi conclusive dell’attività formativa non superiore al numero di attività formative erogate per ogni anno formativo

Relazione con modulistica di controllo per ogni corso

 

Soddisfazione degli utenti

Percentuale di partecipanti soddisfatti

70% definita come percentuale target di customer  satisfaction

Questionario per la rilevazione dell’utenza al termine del corso

Risultato finale delle azioni formative

Successo didattico

Coerenza tra l’attività formativa e le attitudine individuali

60 % definita come percentuale target di esiti finali soddisfacenti

Relazione con modulistica di controllo sugli esiti finali

 

Obiettivi occupazionali

Potenzialità dello stage

30 % definita come percentuale target di sbocchi occupazionali

Questionario per la rilevazione degli esiti occupazionali

 

Tutte le attività

Comunicazione

Controllo visite sito Internet.

Controllo  su diffusione altri media

1 % di aumento visite annuale sito Internet.

Aumento visibilità su altri media

Analisi visitatori sito.

Analisi redemption altri media.

 

 

 

 

 

 

 

Livello preventivo

Dispositivi di garanzia e tutela di committenti e beneficiari.

L’Istituto Poliziano assicura un percorso di crescita e di miglioramento progressivo, attraverso la rilevazione dei bisogni e delle aspettative dei clienti/utenti. L’Istituto Poliziano si impegna ad esaminare con tempestività ed attenzione ogni eventuale suggerimento, segnalazione e/o reclamo ricevuto in relazione agli indicatori contenuti nella presente Carta della Qualità. L’azione di ascolto della clientela si esplica, quindi sia attraverso l’effettuazione, sia attraverso i seguenti canali:

·        per posta all’indirizzo ISTITUTI PARITARI POLIZIANO VIA COSTANTINO N. 6 - 00145 ROMA;

·        per fax al n. 06/5133006;

·        per e-mail all’indirizzo istituto.poliziano@virgilio.it;

·        direttamente al Coordinatore del Corso.

Entro 30 giorni successivi alla segnalazione l’Istituto Poliziano comunicherà l’esito degli accertamenti compiuti e gli eventuali provvedimenti adottati.

 

 

 

 

 

 

Condizioni di trasparenza

La diffusione della Carta della Qualità viene regolamentata come segue:

la Carta della Qualità sarà consegnata in copia a tutti i partecipanti alle attività formative in modo che tutta l’utenza venga informata;

la Carta della Qualità verrà affissa nella bacheca della struttura accreditata, e diffusa via internet sul sito della Società (www.istitutopoliziano.it).

Ogni nuova versione della Carta della Qualità avrà l’indicazione dell’anno. La Carta della Qualità verrà inviata al momento della richiesta del finanziamento e in occasione di nuove versioni modificate, ai Servizi Formazione Professionale della Regione Lazio. La Carta della Qualità verrà consegnata al momento dell’inizio della collaborazione professionale e in occasione di nuove versioni al personale docente e non docente sotto forma di circolare interna.

 

 

 

 

 

 

 

 

Descrizione delle attività dei Responsabili posti a presidio dei processi

             FUNZIONE

                                          ATTIVITA’

Responsabile del processo di direzione

FABIO GIUSTI

·         definizione di strategie organizzative, commerciali e standard del servizio

·         coordinamento delle risorse umane, tecnologiche, finanziarie e organizzative

·         supervisione della manutenzione e miglioramento del servizio

·         gestione delle relazioni e degli accordi con la committenza

·         valutazione e sviluppo delle risorse umane

Responsabile dei processi di gestione economico-amministrativo

MARCO BONACCHI

·         gestione contabile e degli adempimenti amministrativo-fiscali

·         controllo economico

·         rendicontazione delle spese

·         gestione amministrativa del personale

·         gestione amministrativa di risorse finanziarie pubbliche nel settore della formazione, dell’educazione e dell’orientamento

Responsabile del processo di analisi e definizione dei fabbisogni

SIMONA NERI

·         diagnosi generale (quadro nazionale) dei fabbisogni di figure e competenze professionali

·         diagnosi specifica  (regione/PA) di bisogni professionali e formativi in settori, sistemi produttivi, territoriali ed imprese

·         analisi individuale dei bisogni formativi e di orientamento

Responsabile del processo di progettazione

STEFANIA NERI

·         progettazione di massima, esecutiva e di dettaglio di un’azione corsuale

·         progettazione di percorsi individualizzati nel settore della formazione, dell’educazione e dell’orientamento

Responsabile del processo di erogazione dei servizi

ANNA RITA FILOSINI

·         pianificazione del processo di erogazione

·         gestione delle risorse umane, tecnologiche e finanziarie del processo di erogazione

·         gestione delle relazioni e degli accordi con la committenza

·         monitoraggio delle azioni o dei programmi

·         valutazione dei risultati ed identificazione delle azioni di miglioramento nel settore della formazione.

 

Roma,                                                                                   

                                                                                         Il Responsabile del Processo di Gestione della Qualità

                                                                                                                     FABIO GIUSTI




Alternanza Scuola Lavoro
Registro Elettronico
Registro di Classe



Iscrizioni on line
CLASSI PRIME



SIDI
Portale SIDI

Blog
BLOG


Ministero Istruzione
ministero



© 2012,2021 Istituto Paritario “A. POLIZIANO” Via Costantino, 6-00145 Roma Tel. 06/5110121 Obiettivi di accessibilità | note legali | contattaci | area riservata


P.iva 01807501000

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido! Level A conformance icon, 
                                              W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 Cynthia Tested!


Designed and Hosted By 3D Solution S.r.l.
MyPortal Educational & Government è un servizio fornito dalla 3D Solution S.r.l.
MyPortal Educational & Government versione: 1.6.7
La pagina é stata elaborata in ,08 secondi
   Liceo Linguistico   L.Sc.Um.Opz.Ec.Sociale   I.T.A.F.M   Liceo delle scienze Umane   Liceo Scientifico
   PEI   CARTA DEI SERVIZI   CARTA QUALITA'   ORIENTAMENTO   POLITICA DI QUALITA'   PTOF
   Amministrazione   FOTO SCUOLA
   Normative   Organo di Garanzia
   Dove siamo
   Contatti